FESTA DI SAN GIUSEPPE DA COPERTINO

Tra il 16 e il 19 settembre si svolge la Festa di San Giuseppe da Copertino.

Appuntamento importante non solo per la Città di Copertino, ma per i tanti devoti presenti in tutto il Salento.

Nella devozione cattolica viene chiamato il santo dei voli, a motivo della levitazione che secondo le cronache del tempo avrebbe compiuto in stato di estasi e che gli procurarono il processo dinanzi al Sant’Uffizio per abuso di credulità popolare, dal quale però venne assolto.

Considerato anche protettore degli studenti.

Per informazioni sul programma della festa:

http://www.sangiuseppedacopertino.net

 

NOTTE DELLA TARANTA – ZOLLINO

Notte della Taranta questa sera, 15 Settembre, a Zollino.

Verrà recuperata la tappa del festival itinerante de la “Notte della Taranta”, rinviato causa pioggia.

Saranno i Tamburellisti di Torre Paduli a salire sul palco, storico gruppo della tradizione etnomusicale salentina.

Start ore 20.30 – Villa Comunale di Zollino

https://www.facebook.com/FondazioneLaNottedellaTaranta/

SAGRA DELLA MENNULA BBRUSTULITA – TAVIANO

Nella Città dei Fiori, il culto in onore della Madonna Addolorata, viene affiancato alla festa della Mardorla.

Originariamente nata come manifestazione gastronomica per celebrare uno dei prodotti tipici della nostra terra, è stata unita alla Festa della Madonna Addolorata in quanto la caratteristica forma a goccia della mandorla ricorda, fantasiosamente, le lacrime che segnano il viso dell’Addolorata.

Diversamente preparate e farcite rappresentano uno dei più gustosi e sfiziosi passatempi della civiltà contadina di un tempo, nonché l’ingrediente alla base della rinomata arte pasticcera salentina.

Potranno essere gustate “mennule bbrustulite”, “mennule nturrate” (mandorle ricoperte di cioccolato), “mennule salate”, “mennule intra l’acqua”, i tradizionali dolcetti e “torte te mennule”, altre originali creazioni dei maestri pasticceri di Taviano e dei paesi vicini.

 

FESTA DELLA PAGNOTTA E DEL VINO – GALATONE

Giovedì 7 settembre in occasione dei festeggiamenti per la Madonna delle Grazie a Galatone, si ripropone il secolare appuntamento con la festa della pagnotta e del buon vino.

Il tipico pasto dei pellegrini: pane, sarde e ricotta forte.

Il comitato feste aspetta tutti i fedeli alla fine della celebrazione eucaristica serale, presso il santuario della Vergine per la distribuzione delle pagnotte e del vino.

Tra le melodie della banda, potremo apprezzare le pagnotte cotte al forno a legna e ben farcite.

Start ore 20

FESTA DEL KM 0 – PATU’

Domenica 6 e lunedì 7 agosto si terrà a Patù la quarta edizione della Festa del Km 0, la manifestazione dedicata alla promozione e vendita di prodotti biologici del Salento «a Km. 0» organizzata dall’associazione culturale “Li Quattru Catti”.

Per l’occasione, nella suggestiva area verde recentemente recuperata “Li Puzzi”, la tradizione enogastronomica salentina verrà affiancata da altre eccellenze del territorio, quali l’artigianato e la tradizionale musicale popolare.

A proporre la ricca esposizione di prodotti e degustazioni non interverranno soltanto tantissime aziende locali, ma anche privati che intendono far conoscere al grande pubblico i loro prodotti d’eccellenza. Ad accompagnare le degustazioni e le numerose esposizioni, dunque, ci saranno anche artigiani, che avranno l’onore di esporre le proprie opere e creazioni di fronte ad un pubblico importante.

Ampio spazio verrà concesso ai prodotti di origine biologica e alle pietanze tipiche, senza trascurare minimamente i gusti di chi ha scelto di sposare la filosofia vegetariana e vegana.

È importante ricordare che la partecipazione all’evento è completamente gratuita, un’occasione in più per conoscere le eccellenze “a km0” del Salento e ballare al ritmo tarantolato della pizzica salentina.

 

MARU, PEPERONCINO IN FESTA

Dal 2 al 3 settembre a Ruffano va in scena “Maru” la festa del peperoncino.

L’appuntamento più piccante del Salento sarà organizzato all’insegna del divertimanto e della buona cucina.

Divertentissime le gare di resistenza al piccante e l’albero della cuccagna.

 

FESTA TE LU MIERU – CARPIGNANO

Tante le tradizioni salentine che vengono riprese durante le sagre, ma la Festa te lu miueru a Carpignano è la madre di tutte le tradizioni.

Giunta alla 42à edizione, sembra sempre giovanissima. Tante le novità anche quest’anno per una sagra che richiama centinaia di ammiratori.

Quest’anno per la prima volta l’Università del Salento sarà presente all’interno della sagra. Presso il loro stand potremo chiedere informazioni sul nuovo corso di laurea in Enologia e viticoltura.

Affascinante sarà anche ammirare la scenografia: maschere appese lungo il percorso artistico e un cielo stellato fatto con i tappi di sughero.

Nei tre giorni di Festa te lu mieru avremo la possibilità di usufruire delle visite guidate a cura dell’associazione Nea Carpiniana. Per prenotazioni 3394402579, o presso lo stand in piazza Duca d’Aosta.

Tante le esposizioni artistiche nelle vie del paese e nel centro storico si svolgerà il mercatino dell’artigianato artistico.

Maggiori info sul programma: