AND THE WINNER IS…..

And the winner is……..GALLIPOLI!

Anche quest’anno TripAdvisor ha pubblicato il rapporto Summer vacation valve report.

Uno strumento che permette di capire la TOP 10 delle destinazioni estive scelte dagli italiani.

A primeggiare nelle scelte italiane c’è Gallipoli e poco dietro Lecce.

Il capoluogo salentino risulta anche la meta nazionale in assoluto più conveninte.

Quindi oltre al mare, il sole e la buona cucina, il mio caro Salento vi fa anche risparmiare.

(foto “La Repubblica”)

http://www.repubblica.it/viaggi/2017/05/16/news/vacanze_estive_top_10_nazionale_e_internazionale_per_tripadvisor-165576745/?ref=RHPPBT-VV-I0-C4-P11-S1.4-T1

QUANDO IL SOLE DECIDE DI FARE UN BAGNO

Ammirando un tramonto, avete mai pensato che il sole si immerga lentamente in mare?

Magari per un bagno rinfrescante?

Sinceramente io si.

Ieri dopo aver fatto delle compere a Nardò, per tornare a Castri ho percorso la litoranea jonica. Mentre attraversavo l’area protetta di Porto Selvaggio, il panorama che mi si è presentato era strepitoso.

Sembrava la sceneggiatura di un film. Il sole a piombo sulla linea dell’orizzonte, il mare calmissimo e il riverbero sulla sua superficie.

Ho parcheggiato al lato della strada e mi sono goduto lo spettacolo di quella lenta e prodigiosa discesa.

TRA UN PONTE E L’ALTRO, PASSEGGIO PER IL SALENTO

Tra un ponte e l’altro ne approfitto per una passeggiata salentina.

Scendendo lungo la costa adriatica, faccio sosta al ponte più famoso della provincia, il ponte Ciolo. Situato a pochi km da Santa Maria di Leuca, il Ciolo è una località marina famosa proprio per il suo ponte.

Quest’ultimo sovrasta la scogliera unendo due strapiombi da un’altezza di circa 20 metri. Mi appoggio alla balaustra, guardo giù e un brivido mi percorre la schiena. Solo pensare che qualcuno si tuffi da questa altezza, mi lascia senza fiato.

Poi però, guardando verso l’orizzonte, ogni paura viene spazzata via dalla bellezza del mare. La gola che si crea tra le due scogliere è meravigliosa. Scendo la scalinata lungo uno dei due lati del ponte e mi godo lo spettacolo.

Dalla spiaggetta, d’estate, è possibile fare il bagno in quest’acqua limpidissima e ricca di flora e fauna marina.

Per il prossimo ponte, scegli il Ciolo.

(foto Franco Mantegni)

Nel blu dipinto di blu, ma il mare non scherza.

Nel blu dipinto di blu, ma guardando il mare, neanche lui scherza.

Ieri tornando da Roma in aereo, in fase di atterraggio all’eroporto di Brindisi, ho potuto ammirare la profondità del mare.

Nel vero senso della parola.

Era così limpido che ho avuto l’impressione di poter toccare gli scogli del fondale. Era così bello che non mi son trattenuto da scattare una foto.

L’ombra dell’aereo riflessa sulla superficie del mare cristallino sembrava disegnata.

Venite in salento e godrete anche voi di queste emozioni.

 

Buongiorno primavera!

Buongiorno primavera!

Anche se l’equinozio cade il 20 marzo, nell’immagginario collettivo la primavera inizia il 21.

Il mare oggi ha un richiamo particolare. Ho l’impressione che mi stia invitando a fare un bagno.

Come le sirene di Ulisse, qualcosa mi trattiene dall’andare via.

Potrei dire che l’estate è alle porte.

 

 

Non solo relax e sole sulle spiagge salentine

Nei giorni in cui la tramontana decide di soffiare in maniera decisa, vado ad ammirare la potenza del mare.

Lo spettacolo offerto delle onde è altrettanto meraviglioso come nei giorni di calma piatta.

Mi stupisco nel vedere infrangersi sulla costa l’impeto del mare e non posso che esclamare “SPUMEGGIANTE”, come il personaggio di Jim Carrey nel film The Mask.

Ma con questo vento così forte, le spiagge salentine mutano il loro aspetto. Anche chi non ama la tintarella estiva viene accontentato. Gli amanti del kitesurf acorrono ad affrontare le alte onde e compiere vertiginose evoluzioni.

Il kitesurf, sporto di recente invenzione, ha da subito sviluppato un forte interesse per noi salentini. Vivere queste esperienze a due passi da casa, aumenta il desiderio di vivere il nostro meraviglioso mare.

Per maggiori informazioni su questo sport, potete visitare il sito ufficiale del kitesurf italia

http://www.kitesurfing.it

 

 

primavera

Primavera alle porte col mandorlo in fiore

Quando ammiro il mandorlo in fiore, la primavera è alle porte.

Passeggiando nella campagna salentina, il mese di marzo mi regala emozioni uniche. Fiori di mandorlo e pesco fanno da cornice ai secolari alberi di ulivo.

 

Profumi, sapori e colori della macchia mediterranea

Tra i profumi, i colori e i sapori del salento, dobbiamo annoverare la macchia mediterranea.

Durante qualsiasi passeggiata nelle campagne, non possiamo fare a meno di ammirare queste profumate piante con i loro coloratissini fiori.

La macchia mediterranea è una vegetazione che non solo caratterizza il territorio salentino, ma costituisce riparo e nutrimento a rettili, insetti e uccelli.

Un esempio di microclima importante che dobbiamo impegnarci a rispettare e proteggere. 

 

Frutti di mare, il vero sushi salentino

L’altra mattina in un programma televisivo spiegavano come preparare una spaghettata allo scoglio. Che bontà.

Nonostante fosse fuori orario, non ho resistito alla voglia di mangiarne un po’ anch’io e senza pensarci troppo, sono andato a Castro per comprare qualche prelibatezza.

In Salento, ma in generale in tutta la Puglia, i frutti di mare crudi hanno da sempre anticipato la moda del sushi ed è difficilissimo trattenersi di fronte ad un gustoso piatto di tartufi di mare, vongole, cozze, ricci. Finiti gli acquisti da un famoso allevamento ittico della città, scendo verso il porto a godermi l’affascinante vista del mare.

Definita da molti l’approdo di Enea, Castro marina ha sempre un fascino antico che la rende unica. Dopo un bagno nelle sue limpide acque, mangiare dei frutti di mare crudi sugli scogli vi farà sognare ad occhi aperti.

Natale salentino imbiancato

Bianco Natale

“Col bianco tuo candor, neve sai dar gioia ad ogni cuor”.

Così recita la prima strofa della famosissima canzone che dà il titolo a questo post, anche se la lieta sorpresa è stata un dono della befana. Inizia con questa storica nevicata il 2017 salentino. Evento tanto raro quanto storico visto che bisogna tornare indietro trent’anni, per rivedere i nostri cari alberi di ulivo bianchi come abeti.

Dato lo spettacolo inaspetato, io e mia moglie non abbiamo esitato un secondo per tornare bambini.